Manche cruciali per Riccardo Ianniello alla Rok Cup International Finals

Un contatto ed un inconveniente tecnico tengono Riccardo Ianniello fuori dai 34 in lizza per il titolo mondiale Rok.

Un’altra gara rovinata da cause esterne: Riccardo Ianniello chiude al 51° posto su 140 piloti in qualifica, 10° tempo del suo gruppo. Nella prima manche Riccardo chiude in top ten, mentre nella seconda manche si inventa un doppio sorpasso appena prima della bandiera a scacchi che lo porta in 6° posizione. Sembrava andare tutto per il meglio, ma la sfortuna era in agguato: nella manche successiva un pilota lo centra pieno all’ingresso del “Pettine” facendolo scivolare in 19° posizione.

In una competizione così “tirata” le possibilità di errore sono veramente poche, ma l’inconveniente tecnico che lo rallenta nella terza manche mette gli impedisce di accedere alla finalissima e di scontrarsi contro i suoi soliti avversari. Nella finale del Singha Trophy, Riccardo chiude 18°, ma la trasferta di Lonato non è stata all’altezza delle aspettative.

“Mi meritavo di più, avevo trovato un buon feeling con il mezzo ed un buon set-up. Nella seconda manche andavo forte ed avevo capito di avere un ottimo potenziale, ma il contatto prima ed un problema tecnico dopo mi hanno tolto dai giochi. Senza quegli inconvenienti avremmo potuto lottare per la top ten. Sono molto dispiaciuto, ma mi rendo conto che sono cose che capitano.”

Qui i risultati della gara. A breve il giovane pilota tornerà in pista per allenarsi in vista della Coppa Italia ACI Sport, appuntamento che chiude la stagione agonistica 2018.

Si ringraziano gli sponsor Team Logistic, Tirrenia Logistica, Dercar Logistica, Gruppo Logistico Out-Log ed Arte & Caffè per il supporto.

Per ulteriori informazioni su Riccardo Ianniello, visitate i siti www.petrolheaditalia.com o www.riky95.it e seguite i nostri profili social: Petrolhead Italia ( FBIGTW ), Riccardo Ianniello ( FB).