SBK, Jerez – Gara 1: Bautista riporta la Ducati davanti a tutti

Io spagnolo trionfa sul circuito di casa in Gara 1 ed incrementa il distacco dai suoi inseguitori. Michael van derk Mark è secondo, mentre Jonathan Rea centra la terza posizione, divenendo protagonista di un’accesa polemica: il “Cannibale”  sorpassa all’ultimo Lowes, che cade e finisce nel ghiaione.

Testo di Valentina Gennari, foto di Luca Gorini

Alvaro Bautista (Aruba.it – Ducati Panigale V4) inizia bene il weekend, tornando a conquistare la vittoria in Gara 1 a Jerez de la Frontera, e tagliando il traguardo con ben 7 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Il pilota Ducati ha trovato il riscatto dopo le prestazioni sottotono di Imola, round disputato non al pieno della forma fisica.
 Sul podio la Yamaha di  Michael Van Der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team – Yamaha YZF R1) in seconda posizione e Jonathan Rea (Kawasaki Racing Teami – Kawasaki ZX – 10RR) terza.
Allo spegnersi dei semafori è proprio il Campione del mondo in carica a firmare la partenza migliore, mantenendo la prima posizione e cercando di frenare gli attacchi degli avversari. Ma Bautista non si dà per vinto e sferra subito l’attacco decisivo, che lo porterà a trionfare con ampio distacco.
A dare spettacolo sono le due Yamaha di Lowes (Pata Yamaha WorldSBB Team – Yamaha YZF R1) e Van Der Mark che tengono nel mirino un Rea stranamente lento.
Nelle fasi finali di gara si accende il duello per la terza posizione tra Lowes e Rea, che si scambiano le posizioni, mentre Bautista e Van Der Mark sono ormai lontani. Al traguardo però è Rea ad avere la meglio a causa di un contatto avvenuto proprio all’ultima curva, in cui il pilota Yamaha è finito a terra.
Taglia il traguardo in quarta posizione Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBB – Yamaha YZF R1) , autore di un’ottima gara. Alle sue spalle c’è Toprak Razgatlioglu ( Turkish Puccetti Racing – Kawasaki ZX – 10RR), che a metà gara ha tentato l’attacco sull’italiano, salvo poi dovergli rimanere alle spalle. Tom Sykes chiude in sesta posizione, davanti a Chaz Davies (Aruba.it – Ducati Panigale V4) settimo.
Chiudono la top 10 Leon Haslam (Kawasaki Racing Teami – Kawasaki ZX – 10RR)  e Michael Ruben Rinaldi ( Barni Racing Team – Ducati Panigale V4) nono e decimo rispettivamente.