SBK, Jerez – Gara 2: Van Der Mark trionfa sul circuito spagnolo, disastro per casa Ducati

Il pilota Yamaha Michael Van Der Mark conquista il primo successo stagionale in una gara conclusa con bandiera rossa, secondo Jonathan Rea, seguito da un ottimo Toprak Razgatlioglu. Gara da dimenticare per le Ducati, che concludono con un doppio zero.

Testo di Valentina Gennari, foto di Luca Gorini

Gara 2 a Jerez de la Frontera ha riservato un grande colpo di scena: Micheal Van Der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team – Yamaha YZF R1) ha conquistato la prima vittoria della stagione, imponendosi sul “Cannibale”, arrendevole nelle ultime fasi. Ma è la banale scivolata di Alvaro Bautista (Aruba.it – Ducati Panigale V4 R) a destare grande stupore: per il leader indiscusso è il primo grande errore della stagione e con lo spagnolo fuori dai giochi, Rea e Van Der Mark lottano per la testa e si scambiano le posizioni in un duello avvincente, che vede però il pilota Yamaha avere la meglio, favorito anche dalla bandiera rossa causata dai detriti in pista a seguito della caduta di KIyionari (Moriwaki Althea Honda – Honda CBR1000RR)

Il terzo pilota a passare sotto la bandiera a scacchi è Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing – Kawasaki ZX – 10RR), che approfittando di errori altrui, riesce a conquistare il secondo podio di stagione.

Entusiasmante è anche la lotta per la quarta posizione, che vede come protagonisti Michael Ruben Rinaldi (Barni Racing Team – Ducati Panigale V4 R) e Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK – Kawasaki ZX – 10RR). E’ l’italiano ad avere la meglio, posizionandosi quindi ai piedi del podio e rendendo la sua moto la miglior Ducati in pista.

Chiude in settima posizione Tom Sykes (BMW Motorrad – BMW S1000 RR) molto competitivo nelle prime fasi di gara, ma poi più arretrato nel finale. Alle sue spalle troviamo Jordi Torres (Team Pedercini – Kawasaki ZX – 10RR), mentre Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha YZF R1) è nono al primo weekend di gara. Chiude la top 10 Tommy Bridewell (Team GOELEVEN – Ducati Panigale V4 R)

Gara da dimenticare per la Ducati ufficiale, che conclude il weekend con un doppio zero: Chaz Davies (Aruba.it – Ducati Panigale V4 R) infatti è costretto al ritiro per un incidente con Marco Melandri, attualmente sotto investigazione, mentre Bautista esce di scena nei primi giri.

La dea bendata colpisce anche i due italiani Marco Melandri (Pata Yamaha WorldSBK Team – Yamaha YZF R1) e Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing – Honda CBR1000RR) concludendo entrambi nel ghiaione e con uno zero penalizzante per la classifica.