SBK, Misano: a trionfare in Gara 1 è Rea

In una prima manche caratterizzata dalla bandiera rossa per le condizioni di pista bagnata, il pilota Kawasaki conquista il terzo successo stagionale. Tom Sykes è secondo, seguito da un Alvaro Bautista sottotono.

Nuovamente la pioggia diventa protagonista del weekend di Superbike e Gara 1 è stata caratterizzata da una bandiera rossa a causa delle pessime condizioni della pista. Ad imporsi sia nella prima che nella seconda ripartenza è Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK – Kawasaki ZX – 10RR) che conquista il terzo successo stagionale.

Al primo semaforo è proprio il Campione in carica a prendere il comando, ma ben presto Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team – Yamaha YZF R1) autore di una rimonta, sferra l’attacco e si porta in prima posizione. Alla ripartenza, il pilota Yamaha è in splendida forma, ma dominio di Lowes non dura molto, una scivolata mette fine alle sue speranze di riscatto ed è costretto ad abbandonare la gara, lasciando strada libera a Rea, che vola verso la terza vittoria della stagione.

Tom Sykes è autore di un’ottima gara, soprattutto viste le condizioni della pista, e riesce a guadagnarsi la seconda posizione: per la prima volta quest’anno porta la sua BMW sul podio.

Può ritenersi soddisfatto Alvaro Bautista (Aruba.it – Ducati Panigale V4 R) che sale sul podio nonostante una gara estremamente complicata. Lo spagnolo limita i danni in una prima manche che lo ha visto lottare per la quinta posizione:

“Credo che avessimo un margine di altri due decimi, ma non sono preoccupato per il passo. Dei piloti davanti a me, solo Jonathan ha un buon passo, gli altri vanno meglio sul giro secco, ma in gara può succedere di tutto. A giudicare dalle prove, Jonathan ed io siamo i favoriti. Partirò dalla seconda fila per la prima volta, perciò dovrò anche fare una buona partenza”.

Ottima prestazione invece per Loris Baz ( Ten Kate Racing Yamaha – Yamaha YZF R1) che conclude una grandissima rimonta e passa sotto la bandiera a scacchi in quarta posizione. Il francese precede Chaz Davies (Aruba.it – Ducati Panigale V4 R) più in difficoltà nel finale, in cui è arretrato fino a tagliare il traguardo in quinta posizione, seguito da Marco Melandri. L’italiano, aiutato anche dalle cadute degli altri piloti, è il secondo pilota Yamaha.

Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team –  Honda CBR1000RR) firma la miglior gara di stagione proprio nella tappa di casa, concludendo in undicesima posizione, preceduto da Leandro Mercado (Orelac Racing Verdnatura – Kawasaki ZX – 10RR). Grande delusione per Michele Pirro (Barni Racing Team – Ducati Panigale V4 R) e Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing – Kawasaki ZX – 10RR) caduti ad inizio e fine gara.